Alpinismo Giovanile - CAIABBIATEGRASSO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Alpinismo Giovanile

Attività

L’alpinismo giovanile ha come obiettivo quello di accompagnare in sicurezza i giovani alla scoperta del meraviglioso mondo della montagna.


ALPINISMO GIOVANILE

   

Il gruppo di Alpinismo Giovanile del CAI di Abbiategrasso nasce nel 1998 con la realizzazione del primo corso aperto a giovani dagli 8 ai 17 anni.  Da oltre 10 anni è attivo con corsi, gite, settimane estive e attività promosse sia in ambiente scolastico che extrascolastico.Le proposte di alpinismo giovanile sono ispirate al progetto educativo stilato dalla Commissione Regionale Lombarda di Alpinismo Giovanile.

 
Nel 2017 l’attività riapre i battenti! Grazie ad energie nuove e ritrovate, si è ricostituito il gruppo accompagnatori e ha stilato un programma con gite semplici adatte anche ai neofiti.
 
 
 
L’attività prevalente è quella escursionistica ma non mancano momenti dedicati ad altre dimensioni dell’alpinismo: arrampicata su roccia, giuochi di equilibrio su ponti tibetani, simulazioni di ferrate e discesa in corda doppia. Inoltre in passato, durante i corsi, è stata inserita anche un’escursione guidata in grotta alla scoperta di una misteriosa e affascinante dimensione. Il corso si concludeva con un week end in rifugio: si tratta di un’esperienza di crescita forte,  dal momento che per molti rappresenta la prima notte fuori di casa senza i genitori. Se nel 2017 si porranno le basi per incrementare le proposte, nel 2018 ci auguriamo di potervi stupire di nuovo: prima però insieme, dobbiamo fare gruppo!
 
Per le proposte 2017, saranno ammessi i genitori, che saranno tenuti a seguire le insicazioni dei responsabili Alpinismo Giovanile. La loro partecipazione rappresenta un’eccezione, dato che ai nostri corsi generalmente non sono ammessi i genitori.  La loro presenza andrebbe infatti ad influenzare il comportamento del singolo e del gruppo, perciò sarà essenziale ascoltare le indicazioni fornite. Da un lato c’è il gruppo degli accompagnatori di alpinismo giovanile, formato da appassionati frequentatori di montagna ed esperti alpinisti titolati del C.A.I.  Dall’altro lato si trova il gruppo dei ragazzi e delle ragazze iscritti al corso, formato da giovani di età compresa tra gli 8 e i 17 anni che portano all’interno dell’esperienza di alpinismo giovanile tutta la loro carica di energia e vitalità.
 
 
Le uscite in montagna con i ragazzi sono preventivamente progettate e visionate dagli accompagnatori del gruppo. Per meglio operare durante  la realizzazione del corso, il gruppo accompagnatori si incontra con scadenza regolare per progettare le attività e verificare quanto già condiviso durante l’escursione.



ACCOMPAGNATORI E ORGANIZZATORI ALPINISMO GIOVANILE:

Direttore gruppo AG sez. Abbiategrasso: Roberto Colombo A.A.G.
 
Gli accompagnatori:

Bergamaschi Rosita A.A.G.
 
Chiodini Damiano A.A.G.
 
Colombo Alessandro
Masserini Marco
 
Passarella Alba A.A.G
 
Pastori Claudio
 
Rigoni Giorgio A.A.G
 
Tronconi Pierangelo

 

Informazioni sul sito, sulla pagina facebook e in sede al Martedì e al Giovedì dalle 21.00 alle 22.30; oppure puoi contattare Rosita via mail: stefano.garavagl1lsl@alice.it  o al numero 02 9471522 in ore serali.



scarica il modulo di iscrizione


ed il Regolamento



PROGETTO EDUCATIVO

L’Alpinismo  Giovanile  ha  lo  scopo  di  aiutare il giovane nella  propria  crescita  umana,  proponendogli   l’ambiente montano per vivere con gioia esperienze di formazione.

Il giovane è  il protagonista  delle attività  di Alpinismo  Giovanile  e   pertanto non   si  può  prescindere  da  una dimensione educativa. L’accompagnatore è   lo  strumento  tramite  il  quale si  realizza  il  progetto   educativo.

Il gruppo come nucleo  sociale,  è  il  campo di azione per  l’attività  educativa; le  dinamiche che vi interagiscono devono orientare le aspirazioni del  giovane  verso  una  vita  autentica attraverso un genuino contatto con la natura.

L’attività con cui si realizzano  questi  intendimenti è, essenzialmente, l’escursionismo  di  montagna finalizzato verso obiettivi  didattici  programmati e inteso come recupero  della dimensione   del   camminare   nel rispetto dell’ambiente geografico.

Il metodo si basa sul coinvolgimento   del   giovane   in    attività divertenti  stabilendo  con  lui   un  rapporto   costruttivo   secondo   le regole dell’imparare facendo.

L’uniformità operativa delle Sezioni nell’ambito dell’Alpinismo Giovanile è presupposto indispensabile  perché si possa realizzare il progetto  educativo del Club Alpino Italiano.


IL PROGRAMMA DI ALPINISMO GIOVANILE PER IL 2017:


Download documentazione:
  

Scarica il volantino del programma 2017

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu